Normalmente si parla di disintossicazione a proposito dell'assunzione di droghe o di cibi velenosi, un evento acuto o drammatico che mette seriamente a repentaglio la salute.
Il corpo umano però può intossicarsi anche in modo più lieve ma più insidioso:in questo caso alcune funzioni dell'organismo sono effettivamente rallentate dalla presenza di tossine ambientali (provenienti dall'esterno) o endogene (cioè prodotte dal corpo stesso)
E questo si riflette anche sulla salute della pelle, degli occhi, sulla capacità di concentrarsi e sull'omore.

E' sufficiente sperimentare una piccola cura disintossicante per rendersi conto di quanto sia benefica ed efficace: anche dopo solo pochi giorni sarà possibile constatare quale riserva di energia, bellezza e buonumore si ha a disposizione quando l'organismo non deve continuamente difendersi dall'insidia delle tossine.
Per depurarsi non è necessario, nè tanto meno utile, ingaggiare una guerra con se stessi, ma piuttosto prendersela con calma e dolcezza. Il corpo non è un nemico da combattere: al contrario, occuparsi di lui deve essere un piacere.
In pratica significa sottoporsi a qualche sacrificio alimentare indispensabile, ma allo stesso bilanciare le privazioni con tanto tempo da dedicare a se stessi
Massaggi, libri, musica, passeggiate e riposo: piccoli piaceri che fanno bene al corpo e allo spirito, e che aiutano a ritrovare la strada dell'armonia.